Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy

Canone Unico Patrimoniale e Canone Mercantale

Introduzione

ll 1° gennaio 2021 è entrato in vigore il canone unico patrimoniale che sostituisce:
- la tassa per l’occupazione del suolo pubblico
- l’imposta comunale sulla pubblicità
- i diritti sulle pubbliche affissioni

La nuova tipologia di entrata è stata introdotta dall’art. 1, commi 816-847, della Legge 160/2019 e persegue l’obiettivo di unificare il regime del prelievo fiscale previgente in materia di TOSAP, Imposta Comunale sulla pubblicità e diritti sulle pubbliche affissioni

Ha quindi una doppia natura: è dovuta per l’occupazione e/o per la diffusione di messaggi pubblicitari.

In questa pagina è possibile consultare il regolamento che disciplina l’applicazione del canone unico patrimoniale e del canone mercantale e le tariffe per l’anno 2021.

Leggi di più

A chi si rivolge

Il canone è dovuto dal titolare dell'autorizzazione o della concessione ovvero, in mancanza, dal soggetto che effettua l'occupazione o la diffusione dei messaggi pubblicitari in maniera abusiva; per la diffusione di messaggi pubblicitari, è obbligato in solido il soggetto pubblicizzato.

Il canone è determinato, in base alla durata, alla superficie, espressa in metri quadrati, alla tipologia e alle finalità, alla zona occupata del territorio comunale in cui è effettuata l’occupazione o diffusione di messaggi pubblicitari.

È applicata la tariffa annua nel caso in cui l’occupazione si protragga per non meno 365 giorni e non superiore a ventinove anni, che comportino o meno l’esistenza di manufatti e impianti (occupazione permanente).

È applicata la tariffa giornaliera nel caso in cui l’occupazione si protragga per meno di 365 risultante dall’atto di concessione/autorizzazione (occupazione temporanea).

Per quanto concerne le diffusioni di messaggi pubblicitari effettuate a seguito del rilascio di concessioni/autorizzazioni superiori a 90 giorni, sono considerate annuali.

 

Leggi di più

Come fare

Il versamento del canone per l’occupazione del suolo pubblico o le esposizioni pubblicitarie a carattere temporaneo, deve essere eseguito al momento della consegna della concessione/autorizzazione.

Il versamento del canone per l’occupazione del suolo pubblico o le esposizioni pubblicitarie a carattere annuale, dev’essere effettuato, per la prima annualità, al momento della consegna della concessione/autorizzazione.

Per le occupazioni di suolo pubblico e diffusioni pubblicitarie, aventi inizio nel corso dell’anno, esclusivamente per il primo anno, l’importo del canone viene determinato in base all’effettivo utilizzo diviso in dodicesimi, considerando le frazioni di mese superiore a quindici giorni.

Leggi di più

Modulistica

Ulteriori informazioni

Le violazioni alla norma di legge e al regolamento comunale, in ordine al pagamento e alle affissioni abusive, sono punite con l'applicazione di sanzioni amministrative e tributarie e di interessi moratori.

Ultimo aggiornamento

3/23/21, 9:18 AM