Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy

Monitoraggio molestie olfattive Comune di Basiano

Introduzione

A seguito delle numerose segnalazioni di episodi acuti di disagi irritativi e olfattivi causati da forti odori, pervenute da parte dei cittadini di Basiano, maggiormente concentrati nelle ore notturne, l'Amministrazione Comunale ha avviato la procedura prevista dalle linee guida, approvate con Deliberazione di Giunta Regionale n. 3018 del 15 febbraio 2012.

FASE A

In data 25.03.2019 si è tenuto il tavolo di confronto tra gli Enti competenti, dal quale è emersa la necessità di attivare un monitoraggio sistematico del disturbo olfattivo tramite rilevazione da parte della popolazione.

In data 29.04.2019 si è tenuto un secondo tavolo tecnico tra gli Enti competenti.

In data 29.04.2019 si è tenuta una prima assemblea pubblica con lo scopo di informare la cittadinanza sulla procedura avviata, in cui è stato descritto il quadro normativo essenziale e sono state introdotte le modalità di svolgimento del monitoraggio sistematico del disturbo olfattivo.

Al termine dell'assemblea e fino al 15 maggio sono stati raccolti alcuni nominativi di persone che si sono offerte di partecipare al monitoraggio in qualità di "segnalatori".

Sono stati individuati 26 segnalatori, dislocati in modo omogeneo sul territorio, che, a partire dal 1° giugno 2019 e fino al 30 ottobre 2019 hanno compilato le schede di rilevazione previste dalla DGR.

L’ufficio tecnico ha sviluppato mensilmente una tabella sinottica con le segnalazioni ricevute e l’ha trasmessa ad A.R.P.A. che si è occupata dell’elaborazione dei dati.

Nel tavolo tecnico del 26.06.2020 ARPA ha esposto i risultati del monitoraggio dai quali è emersa la necessità di attivare la Fase B prevista dalle Linee Guida della DGR 3018.

FASE B

Con il tavolo tecnico del 21.12.2020 è stata formalmente avviata la Fase B prevista dalle Linee Guida della DGR 3018.

A seguito dell’incontro la ditta Vetroasfalto ha trasmesso ai componenti del tavolo i rapporti di prova già eseguiti, ai quali ATS (in data 28.12.2020) e ARPA (in data 13.01.2021) hanno risposto dando indicazioni e chiedendo ulteriori valutazioni utili per la prossima fase prevista dalla DGR, ossia lo studio di impatto olfattivo mediante simulazione di dispersione, in fase di elaborazione.

La ditta Vetroasfalto in data 23.02.2020 ha fornito le integrazioni richieste da ARPA e ATS, che sono ora in valutazione.

ARPA ha valutato le integrazioni fornite e con nota in data 22/03/2021, ha chiesto ulteriori chiarimenti e integrazioni alla ditta Vetroasfalto.

In data 04.08.2021 si è svolto un altro tavolo tecnico di confronto tra gli Enti competenti, dal quale è emersa la necessità di effettuare un incontro specifico tra i tecnici incaricati da Vetroasfalto e ARPA per dirimere la questione del monitoraggio e un ulteriore incontro specifico con ATS per definire le sostanze inquinanti da ricercare.

La società Vetroasfalto ci ha informati che martedì 10 agosto si è svolto l’incontro con ATS e venerdì 13 agosto l’incontro con ARPA nei quali sono stati chiariti gli aspetti tecnici rimasti in sospeso.

Vetroasfalto si è impegnata a svolgere la campagna di monitoraggio prevista dalle linee guida, alla presenza dei tecnici di ARPA a partire dal 11 ottobre 2021.

In data 02.12.2021 Vetroasfalto ha trasmesso agli Enti competenti i report del monitoraggio delle emissioni effettuato il giorno 12 ottobre 2021 e in data 02.03.2022 ha trasmesso lo studio d'impatto conseguente ad una simulazione di dispersione in atmosfera di odoranti.

In data 04.05.2022 si è tenuto un tavolo tecnico tra gli Enti competenti per discutere dei risultati del monitoraggio e dello studio di impatto mediante simulazione, effettuato dalla società Vetroasfalto. La società Progress srl, che ha svolto le indagini per conto della società Vetroasfalto nel mese di ottobre 2021, ha rilevato che i valori degli inquinanti ricercati, sono superiori al limite di 1 ouE/m3 solo nelle immediate vicinanze dell’impianto. Considerato che Vetroasfalto in questi anni ha già effettuato modifiche impiantistiche e procedurali, si stabilisce di avviare la FASE D prevista dalla DGR 3018 che prevede un nuovo monitoraggio da parte dei cittadini che avevano partecipato alla prima campagna di monitoraggio (FASE A), per verificare lo stato del disturbo olfattivo ad oggi.

In data 08.06.2022 ARPA Lombardia ha inviato le proprie osservazioni in merito alla simulazione effettuata da Progress srl per conto di Vetroasfalto S.p.A.

FASE D

Come stabilito nell’ultimo tavolo tecnico, il 15 giugno 2022 è stato organizzato un incontro con i segnalatori per avviare ufficialmente l’ultima fase prevista dalla DGR 3018, la fase D, che è la riproposizione della fase A in seguito alla realizzazione del piano di adeguamento attuato dalla ditta, al fine di verificare, con un nuovo monitoraggio da parte dei cittadini, la cessazione del disturbo olfattivo.

Il monitoraggio, al quale parteciperanno gli stessi soggetti che avevano svolto il ruolo di segnalatori nella fase A, avrà inizio il 1° luglio e proseguirà fino al 31 ottobre 2022, le segnalazioni non verranno più consegnate su moduli cartacei ma verrà utilizzato l’apposito portale web “MOLF” messo a disposizione da ARPA Lombardia.

 

Leggi di più

Gruppo documenti

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

7/22/22, 2:40 PM